Arredo Ufficio Moderno: idee su come scegliere quello giusto

L’ufficio è un ambiente in cui il lavoratore trascorre diverse ore al giorno e, per questo motivo, deve essere confortevole e accogliente, oltre che funzionale. L’arredamento incide notevolmente su queste caratteristiche e dovrebbe essere studiato con una certa cura, in quanto deve fornire un’immagine di chi siamo ed essere, allo stesso tempo, pratico.

Quando si arreda un ufficio moderno, va tenuta in grande considerazione l’estetica dei complementi d’arredo.

Gli ambienti nei quali viviamo e lavoriamo infatti influiscono fortemente sul nostro umore e sulla nostra produttività, per cui è importante che sia piacevole passarci del tempo.

A maggior ragione, se l’ufficio è il luogo in cui si ricevono clienti, è importante che l’impatto visivo sia forte e che l’ambiente infonda calore ed eleganza.

Cosa caratterizza l’arredamento di un Ufficio Moderno?

Nel tempo, sia lo stile dell’arredamento che l’obiettivo di questo si sono evoluti insieme all’azienda.

Un tempo gli uffici erano completamente arredati con mobili classici dai toni scuri e i materiali pesanti; grandi scrivanie, imponenti librerie e poltrone in pelle imbottite trasmettevano un senso di autorità e di potenza.

L’ufficio moderno ha decisamente un aspetto diverso: è un ambiente molto più aperto e luminoso, dal design lineare che denota un’azienda al passo con i tempi.

È fondamentale però che lo stile dell’arredo sia in linea con gli altri locali e con il tipo di lavoro; è per questo che il design moderno assume diverse connotazioni.

Scrivania Sagomata o Scrivania Quadrata? Quale forma scegliere

Come sappiamo, la scrivania è uno dei principali elementi di arredo all’interno dell’ufficio. E lo è sia perché contribuisce, con il suo design, i materiali e i colori, a definire la personalità dello spazio di lavoro; sia perché è la postazione alla quale chi ci lavora trascorre molte ore della giornata e quindi ha la necessità di disporre di un complemento d’arredo che sia funzionale oltre che esteticamente appagante

Design minimal

Nato attorno agli anni ’60, lo stile minimal è piuttosto gettonato perché lascia piacevoli sensazioni alla vista e al tatto.

La tendenza di questo stile è ridurre all’essenziale secondo la logica less is more”, evitando gli elementi superflui.

Si tratta di uno stile dalle linee pulite e leggere che ispira equilibrio e pace. È amato per le sue forme geometriche e squadrate e per i suoi contrasti cromatici, che solitamente accostano elementi chiari a dettagli scuri, e di materiali.

Dominano la purezza dei colori e l’assenza di elementi decorativi, che rilassano lo sguardo e la mente.

Idee d’arredo per un ufficio moderno: mobili e materiali in stile minimal

Passiamo quindi a consigli pratici per arredare un ufficio in stile minimal.

Divisori in vetro per separare gli spazi aiutano a rendere l’ambiente più ordinato e collaborativo e danno l’impressione di uno spazio più grande; sono molto utili, per esempio, per dividere i singoli uffici all’interno di un contesto aziendale.

L’arredo in stile minimal ha solitamente linee spigolose e geometriche, essenziali.

I materiali adatti sono:

  • vetro;
  • laccati;
  • pelle;
  • corian;
  • legno chiaro.

È consigliabile il laccato per eventuali armadi, il vetro per i tavoli o scrivanie e la pelle per i rivestimenti.

Una volta scelti i mobili, per valorizzare al massimo gli spazi dovrai collocarli lungo le pareti della stanza. In questo modo potrai muoverti facilmente e la disposizione sarà funzionale.

Riguardo il colore delle pareti e dei mobili, sono consigliati toni neutri come il bianco, il grigio e il tortora, meglio se chiari.

L’arredamento in total white, infatti, esalta la luce e le linee pulite dei complementi d’arredo.

Per quanto riguarda i pavimenti, puoi scegliere tra:

  • legno (colori chiari e tenui);
  • resine;
  • cemento;
  • microtopping.

In particolare, il microtopping oltre ad essere un materiale molto resistente e facile da pulire, è disponibile in un’infinità di colorazioni.

Valuta, inoltre, l’utilizzo di lampade e mobili pensili. Attenzione però a non cadere nell’impersonale: rendi lo spazio più vivo e originale aggiungendo una pianta, un quadro o un orologio da parete.

Ma ricorda: punta sulla qualità, anziché sulla quantità.

Industrial design

Il design industriale è uno stile più rustico, ma comunque super attuale. In un ufficio industrial non mancano ferro e legno: tutto deve essere rigorosamente con intelaiatura in ferro, possibilmente antichizzato, accostato al legno non raffinato, che rende l’ambiente più caldo.

Come arredare l’Ufficio in stile Industriale

Lo stile industriale (o industrial) fa pensare immediatamente ad ambientazioni grezze, al legno, al metallo, agli spazi ampi e alle mattonelle a vista.
E’ una soluzione di arredo da ufficio raffinata, calda e accogliente, carica di fascino e personalità. Indubbiamente originale e creativa ma certamente non adatta a tutti gli ambienti.

Idee d’arredo per un ufficio moderno: mobili e materiali in stile industriale 

Per arredare un ufficio in questo stile, per i pavimenti e le pareti prediligi l’effetto cemento o il mattone a vista.

Anche qui, se è necessario dividere un openspace in più zone, usa ampie vetrate modulari con profili in ferro nero.

La scrivania ottimale è un tavolo da lavoro in ferro con piano in legno. Anche per quanto riguarda gli scaffali porta documenti o eventuali librerie, prediligi sempre la combinazione ferro-legno, meglio se recuperati da vecchie fabbriche dismesse. 

Per un ufficio in stile industriale che si rispetti non possono mancare poltrone o divani in pelle, qualche oggetto dall’aspetto “vissuto” come una macchina da scrivere o una stufa in ghisa.

Grosse lampade sospese in ferro renderanno il tutto ancora più particolare. L’obiettivo è infatti quello di ricreare l’ambiente di fabbrica, dalle luci calde e il mobilio grezzo.

Open space o ufficio privato? Pro e contro di ogni scelta

Nato negli anni ’90 con le prime dotcom (le startup del mondo digital) nella Silicon Valley e poi esportato in tutto il mondo, l’open space è diventato ben presto quasi un vero e proprio modello di lavoro. Grandi spazi condivisi, luminosi e arredati con stile si accompagnano, nell’immaginario, a modalità di lavoro più innovative e creative tra i colleghi e i team di lavoro.

Arredare un ufficio moderno: gli altri stili

Adatti a chi non ama la semplicità dello stile minimal o l’agrezza dello stile industriale, vi sono altri stili d’arredo moderni. 

L’ufficio in stile POP

Adatto ad un team giovane e creativo, l’arredamento in stile pop dà vita ad un ambiente colorato e divertente. È spesso utilizzato anche nelle sale d’attesa di medici e dentisti perché crea un’atmosfera rilassata e positiva attraverso l’energia e il contrasto dei colori accesi.

Lo stile pop, tipico degli anni ’70 e di nuovo in voga, porta con sé arredi estrosi dai colori sgargianti e i materiali innovativi. Ha lo scopo di mettere in evidenza gli oggetti in modo tale da esaltare i gusti personali e rompere gli schemi. 

La parola d’ordine è “contrasto”: vengono infatti accostati mobili, sedie e poltrone dalle tinte appariscenti, ma mai sfumate. Colori più chiari mettono invece in risalto i rivestimenti delle sedute e le decorazioni alle pareti; molto frequenti sono quadri e poster. 

Gli accostamenti esagerati proseguono anche nell’uso dei materiali molto diversi fra loro. La plastica e tutti i suoi derivati vengono accostati a gomma, pelle, metalli e legno. Molto utilizzata è anche la carta da parati, che permette di giocare con forme e disegni.

Per quanto riguarda i mobili, si prediligono forme particolari, con linee arrotondate e angoli accentuati, tappeti e lampade stravaganti.

L’ufficio coniugherà complementi d’arredo unici e spaiati, ma sempre in tinta unita.

L’ufficio in stile nordico

Lo stile nordico, nato grazie agli architetti dei paesi scandinavi, abbina legno e nuances pastello

Se intendi arredare il tuo ufficio in stile nordico, scegli arredi dalle forme morbide, colori chiari e materiali naturali come il legno per i mobili, cotone e lino per i tessuti.

Anche i pavimenti sono quasi sempre in legno, a volte chiarissimo, o resina bianca non lucida per schiarire la stanza.

Questo stile dona un senso di naturale armonia, calore ed accoglienza.

Domina il bianco e la sua luminosità, proprio perché nei paesi scandinavi per gran parte dell’anno manca la luce naturale. Infine, le case nordiche sono molto green, attente al riciclo e ai materiali.

Come abbiamo visto, scegliere l’arredo di un ufficio moderno implica sposare lo stile che più si avvicina a te e alla tua azienda. Non ti resta che arredare il tuo!

Guarda anche: