Scaffali e sistemi di archiviazione? Tra i diversi modelli sul mercato ecco la guida definitiva che vi consiglia i migliori per il vostro ufficio in Toscana.

Per garantire ergonomia, comodità e praticità è indispensabile che l’ambiente di lavoro sia ben organizzato e ordinato. Per ottimizzare gli spazi occorrono scaffali oltre che sistemi di archiviazione e in commercio ne esistono di varie tipologie che soddisfano le diverse necessità. La progettazione dei sistemi di archiviazione efficace e l’organizzazione con i giusti arredi efficienti è infatti imprescindibile quando si hanno svariati documenti da categorizzare e da conservare.

Le diverse tipologie di sistemi di archiviazione

Per scegliere il sistema di archiviazione adatto alle tue esigenze, chiediti quando spazio hai a disposizione e quali sono le tue esigenze principali. Invece, per evitare di perdere documenti importanti oppure per ottimizzare i tempi di reperimento di materiali cartacei è importante avere dei raccoglitori ben organizzati ed etichettati. I raccoglitori vengono poi posizionati nei mobili e gli scaffali: strutture più ampie di una semplice libreria e che permettono una catalogazione veloce e funzionale.

Lo scrittoio, o scrivania, a due cassetti serve per avere sempre a portata di mano la documentazione fondamentale o comunque più usata. Anche dei pratici mobili a due cassetti possono essere collocati sotto le scrivanie di lavoro e ne esistono di varie grandezze e materiali, per adattarsi ad ogni tipologia di ambiente. Se aumentano le esigenze di ampiezza e capacità, il mercato offre poi i mobiletti a tre o a quattro cassetti: più alti e a maggiore capienza. I sistemi di archiviazione più grandi sono invece gli armadi metallici o le cassettiere, nei quali oltre ai documenti, si possono conservare articoli di cancelleria e altri oggetti personali. Se anche le cassettiere non dovessero essere sufficienti a contenere tutta la documentazione, si potrà infine optare per i classificatori.

Gli armadi per ufficio sono i sistemi più adatti a contenere grosse quantità di documenti: possono essere con ante, senza ante oppure a contenitore e possono essere dotati di scala. Gli armadi a contenitore presentano spesso una pratica serratura a chiave, per poterli chiudere e mettere in sicurezza. Dal punto di vista del design d’interni, gli armadi con ante rendono sicuramente l’ambiente più elegante e lineare, rispetto a tutte le altre componenti di arredo.

Se il workspace ha una metratura piccola è utile ottimizzare al massimo gli spazi, utilizzando una mobilia che si possa inserire anche sotto le scrivanie; se lo spazio invece è ampio sono preferibili armadi e scaffali molto grandi, per poter stoccare quanta più documentazione cartacea possibile.
In commercio esistono diversi tipi di scaffali e mobili ergonomici, ma allo stesso tempo eleganti.
Negli uffici che presentano uno stile classico gli scaffali sono solitamente in legno, sono rifiniti con il lucido e solitamente sono bianchi o di altri colori chiari.
Negli ambienti in stile moderno invece gli scaffali e gli armadi hanno un colore più acceso, come il bordeaux, il blu o il nero. Di solito la finitura è in metallo e vengono utilizzati per dividere la stanza in due o più spazi e aree di lavoro.

Ogni ufficio è ambiente da vivere a sé e può avere dimensioni ed esigenze diverse, perciò è decisivo saper progettare una soluzione di interior design su misura.

Belardi Arredamenti si occupa da 50 anni di arredamento per uffici, showroom e industrie, e saprà offrirti ottime soluzioni d’arredo per ogni tua esigenza.

Per maggiori informazioni sui sistemi di archiviazione e organizzazione dei documenti, consulta la sezione Ufficio del nostro sito web belardiarredamenti.com

Guarda anche: